Grandi Temi

Un soldato ucraino è morto e un altro è rimasto gravemente ferito in un attacco di separatisti filorussi contro un'ambulanza militare vicino a Lugansk, nell'Ucraina dell'est. Lo riferisce Ghennadi Moskal, capo dell'amministrazione regione controllata da Kiev.


Ucraina nel 2015? Perchè la guerra è riesplosa?
Il governo di Kiev denuncia di nuovo decine di migliaia di soldati e carri russi al confine, il livello delle ostilità ha raggiunto se non superato quello precedente alla tregua(di Settembre 2014). Gli scontri sono ripresi lungo tutta la linea del fronte, il capoluogo dei ribelli Donetsk e le città a i villaggi circostanti vengono martellati dai mortai, ogni giorno porta notizie di vittime civili. La nuova ondata di violenza ha portato anche una terribile novità: gli attacchi contro i mezzi pubblici. La guerra è tornata.

poroshenkoIl presidente ucraino Petro Poroshenko ha espresso la sua preoccupazione circa il conflitto nel Donbass. Ha infatti dichiarato che questo potrebbe riesplodere in ogni momento nonostante la fragile tregua sancita dagli accordi di Minsk di febbraio. "La minaccia della guerra, ha detto Poroshenko in una conferenza a Kiev, incombe ancora su di noi. E' questa la realtà. La guerra potrebbe riesplodere in ogni momento".

Annuncio choc di Petro Poroshenko, presidente dell'Ucraina, ieri a Parigi a margine della visita ufficiale. Poroshenko ha infatti annunciato, senza specificare alcuna tempistica, un referendum per decidere l'adesione dell'Ucraina alla Nato, eventualità da sempre apertamente osteggiata da Putin e che contribuirebbe a inasprire nuovamente la già precaria situazione del paese. "L'Europa non può essere intera senza l'Ucraina" – ha poi affermato – "L'adesione all'Ue per noi è una priorità anche se sappiamo che dobbiamo riformarci dall'interno per conformarci agli standard".

Pagina 1 di 11