Grandi Temi

Disastro-aereo-russo

3 Novembre

Continuano le indagini e le ricerche sull'aereo russo caduto sul Sinai. Il direttore dell'Intelligence americana, James Clapper, non esclude si tratti di un attentato, anche se per ora gli esperti non hanno trovato tracce di esplosivo. Quello che è certo, è che un aereo non può spaccarsi in due in volo per un problema tecnico e la compagnia assicura che non si tratta di un errore umano. Bisogna dunque pensare nuovamente a un attacco dell'Isis? Il Cremlino non esclude alcuna ipotesi.

FONTE

airbus sinaiSi susseguono le dichiarazioni sui motivi che avrebbero causato l'incidente dell'Airbus a321 russo schiantatosi mentre era in volo sul Sinai, provocando la morte di tutti i 224 passeggeri a bordo. Secondo le dichiarazioni del Direttore del Comitato interstatale dell'Aviazione russa Sorochenko, che fa parte del team di esperti Francesi, Russi ed Egiziani che si occuperanno dell'esaminazione delle scatole nere, l'aereo sarebbe esploso in volo: "La disintegrazione è avvenuta in aria e i rottami sono sparsi in un'area molto vasta, di 20kmq" ha spiegato, precisando che comunque "è troppo presto per parlare di conclusioni".


 A complicare ancora di più la questione ci ha pensato l'Isis, diffondendo un filmato in cui ha rivendicato l'abbattimento del velivolo. La notizia è stata subito smentita dalle autorità egiziane e russe, che sostengono l'ipotesi del guasto tecnico. In qualsiasi caso, la compagnie aeree Air France e Lufthasa hanno sospeso tutti i voli sulla tratta.

FONTE 1  FONTE 2

 

 

L'avvio di un'offensiva russa contro l'ISIS sta provocando una generale preoccupazione, tanto che la NATO, ieri, ha riunito i propri vertici a Bruxelles per discutere l'argomento.
Nell'ambito di tale meetiing, l'assemblea delle nazioni ha fatto chiara la sua disapprovazione contro i raid di Putin, affermando che i suoi interessi in Siria trascenderebbero dall'ISIS e che il contributo sarebbe controproducente. Inoltre, si è schierata a sostegno della Turchia, il cui spazio aereo è stato violato proprio da missili russi, mentre Erdogan minaccia di non comprare più gas.

FONTE FONTE2