Grandi Temi

economiaÈ il momento di tirare le somme in materia economica per questo secondo trimestre del 2016 e a farlo ci pensa Bankitalia, che ieri ha pubblicato le "proiezioni macroeconomiche per l'economia italiana". Nel bollettino ufficiale si leggono cifre rassicuranti per le tasche degli italiani, con un Pil in crescita, anche se lentamente, e un'economia in complessivo rialzo dello 0,3% rispetto al trimestre precedente. Tuttavia calano le aspettative rispetto a quanto prospettato nella valutazione di gennaio: se nelle scorse proiezioni si auspicava in una crescita dell'1,5% nel bimestre 2016-17, ora la stima cala all'1,2%. La colpa, tuttavia, sarebbe da attribuire al "debole andamento dell'economia mondiale". La debolezza dei Paesi emergenti, infatti, secondo quanto affermato dai responsabili , pesa sulle stime mondiali dell'economia, che ne risente a causa del rallentamento della crescita e della diminuzione del mercato.

 


FONTE

 

italiaGli azzurri sbaragliano la Finlandia nell'amichevole di Verona: finisce 2-0 per la nazionale italiana l'ultima partita disputata prima dell'inizio degli Euro2016. Il gioco, statico per i primi minuti senza azioni sorprendenti, si sblocca al 27' con un rigore per i nostri, che porta l'Italia in vantaggio grazie a Candreva. La partita rimane stabile fino al 45', giocata praticamente solo nella metà campo finlandese. Gli azzurri attaccano, ma il risultato è bloccato. Il 2-0 arriva nel secondo tempo, con gol di De Rossi al 71' su colpo di testa in area. Gli avversari non riescono a rimontare, si chiude così l'ultima amichevole. Ora gli azzurri sono pronti per volare a testa alta verso gli Euro2016, il cui fischio d'inizio è previsto per venerdì 10 giugno.

 


FONTE 1FONTE 2

images70 anni della Repubblica il 2 giugno, i ragazzi delle scuole superiori di Milano interrogati su cosa significhi essere italiani oggi, in un paese sempre maggiormente diverso per etnia, cultura, religione. Marco Antonsich, senior lecturer in Geografia umana all'università di Loughborough ci racconta l'esperienza. La diversità delle opinioni non divide ma genera convivialità e unisce in "una nazione che si costruisce nel quotidiano." "Il ruolo della scuola è fondamentale. La Costituzione viene vista come il collante del Paese". La ricerca guarda ai "valori che hanno dato vita alla Repubblica: uguaglianza, libertà, diritti."

Fonte uno

Pagina 1 di 36