Grandi Temi

Lo street artist inglese Banksy ha pubblicato un video della durata di due minuti che, all'interno della cornice di un documentario di viaggio, descrive la città di Gaza e la distruzione provocata dai conflitti dell'ultimo anno. Qui, inoltre, sono apparse due sue nuove opere, allo scopo di portare alla luce e all'attenzione del pubblico la situazione della città: una ritrae la dea greca Niobe, ritratta mentre piange di fronte alle macerie di un edificio, l'altra un gatto che gioca con una palla di metallo.


Banksy, il cui vero nome non è noto, è uno dei maggiori esponenti mondiali della street art, diventato famoso soprattutto per il suo impegno politico, culturale ed etico, veicolato dalla vena satirica della sua arte.

intifadaDopo il ritrovamento dei corpi dei 3 giovani israeliani rapiti il 12 giugno scorso (Eyal Yifrah, 19 anni, Gil-Ad Shayer e Naftali Yaakov Frenkel, entrambi di 16 anni) la tensione resta altissima in Medio Oriente. A gettare benzina sul fuoco il rapimento e l'uccisione di un giovane palestinese di 16 anni di cui non si conoscono ancora le generalità, il cui corpo è stato ritrovato in un bosco nei pressi di Gerusalemme. Ferma la condanna del Primo Ministro Benjamin Netanyahu che definisce il rapimento e l'uccisione del giovane arabo "un crimine abominevole", mentre il leader palestinese Abu Mazen accusa i coloni israeliani di aver "ucciso e bruciato un ragazzino". Hamas dichiara che Israele "pagherà per i suoi crimini" mentre l'attacco dell'aviazione israeliana che ha colpito presunti obiettivi militari a sud della Striscia di Gaza potrebbe essere solo il primo atto di una risposta militare su larga scala.

israele funeraliIeri si sono tenuti a Nof Ayalon, Elad e Talmon, i funerali dei tre ragazzi israeliani rapiti il 12 giugno ed uccisi in Cisgiordania, presumibilmente dalle forze di Hamas. Il premier israeliano Benyamin Netanyahu: ''Un baratro morale ci separa dai nostri nemici. Loro celebrano la morte, noi la vita. Loro inneggiano alla crudeltà, noi alla pietà''. Nel frattempo le forze israeliane proseguono con la caccia all'assassino attaccando a sud di Gaza 34 obiettivi di Hamas, a Gerusalemme proseguono le consultazioni del governo e il ministro degli esteri israeliano auspica l'inizio di un'operazione denominata 'Scudo difensivo 2', che ricalchi quella di 10 anni fa messa in atto in Cisgiordania contro l'Intifada armata.

Pagina 1 di 2