Grandi Temi

parmaLa città di Parma è ufficialmente in corsa per essere la nuova Capitale italiana della Cultura 2017. A comunicarlo è stato il sindaco Federico Pizzarotti tramite il social network Facebook, in occasione della presentazione ieri del progetto di candidatura. "Per noi la Cultura rappresenta un investimento, ha scritto il primo cittadino dopo l'ufficialità della candidatura, e non un costo. E' esigenza di vita, un modo d'essere della nostra società: ne tira le fila e ne rappresenta le radici".

very belloSabato è stato presentato dal ministro di Beni culturali e Turismo, Dario Franceschini, "VeryBello!", la nuova piattaforma digitale dedicata alla promozione nel mondo di tutti gli eventi culturali paralleli all'Expo. Sul sito, che sarà tradotto in altre otto lingue, si potranno trovare più di 1.300 eventi, dalla Biennale di Venezia a Umbria Jazz, dai classici del Teatro Greco di Siracusa fino al Festival degli artisti di strada di Ferrara. Come spiegato da Franceschini, il progetto fa parte di un programma più vasto di promozione del nostro Paese, per il quale sono stati stanziati 5 milioni di euro. L'investimento comprende anche uno spot in lingua italiana sulle bellezze d'Italia e una campagna promozionale simile, ma tradotta in diverse lingue, diffusa sul web e negli aeroporti internazionali. L'obiettivo è quello di valorizzare il più possibile l'intero Paese invogliando i futuri visitatori dell'Expo a prolungare il loro soggiorno in Italia.

irlanda-300x257È stato pubblicato il primo Good Country Index, un indice che con i dati di Onu, Banca Mondiale e di alcune fra le maggiori organizzazioni internazionali ha permesso la classificazione dei migliori paesi del mondo. I paesi valutati sono 125, mentre sono 35 i parametri utilizzati, tra cui tecnologia, cultura, vivibilità. Il dato più interessante riguarda proprio il Paese che si è guadagnato il primo posto: l'Irlanda è la nazione che maggiormente contribuisce in modo positivo all'umanità e al pianeta, anche se è stata ripresa un paio di giorni fa dalla Commissione europea perché non rispetta la misure di austerità e perché dovrebbe rafforzare il suo consolidamento fiscale. La posizione dell'Italia nell'indice? Ventesima, più in alto degli Stati Uniti.


La classifica qui

Pagina 2 di 4