Grandi Temi

spidermanDurante il CinemaCon di Las Vegas, l'annuale convention per case cinematografiche, la Sony Pictures ha annunciato di avere in cantiere un film di animazione di Spider-Man, prodotto, scritto e diretto da Phil Lord e Christopher Miller, autori di LEGO. A darne l'annuncio il direttore Tom Rothman, che ha indicato come data per l'uscita il 20 luglio 2018. Con questo film, il personaggio della Marvel apparirà sui grandi schermi per tre anni consecutivi, continuando sulla linea che lo ha visto protagonista di cinque film con due attori diversi dal 2002 e che ha incassato 4 miliardi di dollari.

"No, Mia Madre non fa parte di una trilogia sul lutto, dopo La stanza del figlio e Caos calmo. E' vero però che con il passare del tempo si pensa sempre più alla morte e che questo film racconta di un'esperienza vissuta". Nanni Moretti parla così di Mia madre, in sala da giovedì in 400 copie con 01. "Da Cannes accetto tutto": risponde a chi gli chiede se per Mia madre, fortemente candidato alla Croisette, avrebbe accettato il solo concorso o anche sezioni non competitive. Il film è fortemente autobiografico, ha riconosciuto poi Moretti, ovvero ispirato alla morte della madre (interpretata da Giulia Lazzarini). Nel cast John Turturro, Margherita Buy, una regista, suo alter ego, e lo stesso Moretti nel ruolo del fratello.

artespettacoloFine settimana di lutto per il mondo dello spettacolo che deve dire addio al regista Francesco Rosi e all'attrice Anita Ekberg, due grandi figure che hanno segnato la storia del cinema italiano. Sabato 10 gennaio si è infatti spento a Roma all'età di 92 anni il regista e sceneggiatore Francesco Rosi; l'autore, uno tra i più importanti del Dopoguerra, cercò sempre di ritrarre nei suoi film la società italiana e i suoi cambiamenti, inaugurando così il primo cinema d'inchiesta. Una lunga carriera quella di Rosi, riconosciuta con numerose onorificenze e premi cinematografici, e coronata con il conferimento nel 2012 del Leone d'oro alla carriera. È morta, invece, domenica mattina a ottantatre anni l'attrice svedese Anita Ekberg. Avvicinatasi al mondo del cinema dopo aver vinto il titolo di Miss Svezia, la Ekberg viene consacrata nel grande schermo dal film La Dolce Vita di Federico Fellini (1960), grazie alla sua celeberrima interpretazione al fianco di Marcello Mastroianni, nella scena, ormai classica, della Fontana di Trevi.

Pagina 5 di 7