Grandi Temi

Il premier greco Alexis Tsipras ha decretato, nella giornata di ieri, la sospensione del campionato di calcio. La decisione, da molti plaudita e da altri ritenuta invece una scelta troppo estrema, è stata ponderata in seguito agli episodi di violenze e guerriglia urbana scoppiati nella Capitale prima del derby tra Palathinaikos e Olympiakos, nel week end scorso. E' la terza volta nella stagione che il campionato viene sospeso. Stavolta, però, lo stop è stata decretato "a tempo indeterminato", cioè fino a quando le parti coinvolte non si impegneranno credibilmente a prendere provvedimenti. Si attende, inoltre, la riformulazione del quadro legislativo in materia. "Il governo vuole che le partite riprendano il prima possibile" rimarca il presidente della Super League, Giorgio Borovilos, "ma per questo vuole vedere un'immediata reazione da parte di tutti noi".

Un Napoli in ottima forma riesce ad uscire vincente da un difficile quarto di finale di Coppa Italia contro l'Inter di Roberto Mancini. Il risultato finale è di 1-0 per la squadra partenopea, con la rete al 93° minuto di Gonzalo Higuain. La squadra di Benitez e i nerazzurri hanno dato vita ad una partita piena di emozioni fin dal primo minuto, con molte occasioni create da una parte e dall'altra. Più volte, infatti, entrambe le squadre hanno cercato di sbloccare il risultato, fermo fino agli ultimi secondi sullo 0-0. Solo un colpo del grande campione azzurro Higuain, a tempo quasi scaduto, riesce ad evitare che la partita approdi ai tempi supplementari e consente l'ingresso del Napoli alla semifinale della competizione. Inoltre, viene fortemente messa in discussione la gestione di Mancini, che proprio non riesce a trovare una quadra per far funzione il gioco della sua squadra. Il Napoli, quindi, in una delle due semifinali di Coppa Italia, dovrà vedersela con la Lazio, vincitrice nella partita contro il Milan. Dall'altra parte del tabellone, la seconda semifinale vedrà affrontarsi Juventus e Fiorentina, che nei rispettivi quarti di finale hanno eliminato il Parma e, a sorpresa, la Roma.

La Samp del Viperetta rende più avvincente il campionato italiano bloccando sul pari la Juventus e consentendo alla Roma di portarsi a -1 dalla capolista. I giallorossi di Garcia hanno vinto con qualche sofferenza contro il Genoa. E ora la sfida si fa più avvincente. Una vera e propria corsa a due. Chi si aspettava un Napoli a fare da terzo incomodo ha fallito ogni previsione con la squadra di de Laurentis che è caduta a San Siro contro il Milan e ora si trova nel gruppone a lottare per il terzo posto. Ma la giornata spezzatino si completerà oggi con altre due partite: Empoli-Torino e Chievo-Inter. Prossima giornata già a partire da giovedì con gli anticipi di Juventus e Napoli che poi si contenderanno la Supercoppa italiana lunedì prossimo 22 dicembre.