Grandi Temi

260px-Leicester tigers new stand

4 Maggio

Il Leicester vince per la prima volta la Premier League. Il Derby più sentito di Londra termina 2-2. Il campionato è stato seguito in tutta Europa e questa vittoria ha il sapore di una fiaba per la squadra di Claudio Ranieri che ha lavorato con spensieratezza, umiltà e impegno. Tra i primi a congratularsi vi è il presidente del Consiglio Matteo Renzi. Il trionfo arriva con due giorni di anticipo e con sette punti di distacco dal Tottenham, seconda in classifica. Grande merito va anche a Vardy, che fino a pochi anni fa giocava in quinta serie mentre oggi è considerato uno dei più forti attaccanti inglesi. I complimenti anche da Ancelotti, che ha guidato il Chelsea dal 2009 al 2011: "Quella del Leicester è una bellissima favola. L'anno scorso rischiava di retrocedere, quest'anno ha vinto il campionato."

 

Fonte uno

johnsonIl sindaco di Londra, Boris Johnson, si è pubblicamente schierato a favore della Brexit, l'uscita della Gran Bretagna dall'UE, per cui i cittadini sono chiamati a decidere con un referendum il prossimo 23 giugno. Johnson ha dichiarato, infatti, di non essere contrario all'Unione Europea in quanto concetto ideologico, ma alle sue ingerenze nella politica ed economia inglesi, che rischiano di perdere "sovranità". Ha, inoltre, definito "disperatamente difficile" la sua decisione, soprattutto perché "l'ultima cosa che volevo era andare contro David Cameron e il governo". Sarebbero almeno cinque i componenti del governo a votare a favore della Brexit e, conseguentemente, contro Cameron; il primo ministro può, invece, contare, sull'appoggio dei ministri dell'Interno, delle Attività Produttive e degli Esteri.

FONTE 1 - FONTE 2

Schermata 2015-11-05 alle 17.22.11

6 Novembre

Anche se l'ipotesi secondo la quale sarebbe stato un attacco terroristico ad opera dell'ISIS a far precipitare l'airbus A-321 sabato scorso non è ancora stata confermata dalle indagini, l'Inghilterra prende importanti misure di sicurezza. Il segretario agli affari esteri Phillip Hammond ha affermato, in un'intervista a SkyNews rilasciata ieri, che la possibilità che l'incidente sia stato causato da un atto terroristico è significativa e che, pertanto, i voli inglesi da e per Sharm el Sheik saranno sospesi in via precauzionale. Fra questi anche un volo Easyjet, compagnia inglese, in partenza da Milano Malpensa, che, nella mattina di ieri, non è stato fatto decollare. Sulla scia di tale provvedimento, anche la tedesca Lufthansa ha dichiarato sospesi i voli e la Turkish Airlines ha dichiarato che opererà solo quelli diurni, inviando, nel frattempo, un proprio team, specializzato nella sicurezza, in Egitto. Non è chiaro per quanto resterà in vigore questo ban, ma, a partire da oggi, i circa 20.000 turisti inglesi presenti sul luogo saranno riportati a casa.

FONTE 1

FONTE 2

Pagina 1 di 2