Grandi Temi

Da venerdì in Giappone, 'Pepper', il robot umanoide della giapponese SoftBank, già presente in alcuni negozi del Paese come commesso, potrà essere acquistato anche dagli sviluppatori a meno di 1500 euro, un prezzo molto concorrenziale a cui si aggiunge una sorta di 'abbonamento' mensile. Attese inizialmente per questo mese, le vendite per uso domestico slittano invece all'estate. 'Pepper' è stato presentato a giugno scorso da SoftBank e finora è stato impiegato nei negozi del colosso giapponese o di altre aziende, come Nestlè, per fornire spiegazioni ai clienti sui prodotti in vendita. Mentre resta molto atteso per uso domestico, SoftBank, lo mette a disposizione degli sviluppatori per un totale di 300 unità. Contemporaneamente sarà lanciato anche un pacchetto di un centinaio di applicazioni già sviluppate per funzionare in simbiosi con ''Pepper''. Questo robot si candida a diventare nel prossimo futuro un badante per gli anziani, insegnante per i bambini, assistente alla vendita in negozio e non solo.

In Giappone sta per aprire un hotel quasi interamente gestito da robot con sembianze umane, in grado di accogliere gli ospiti, portare i bagagli e pulire le stanze. Stando al Japan Times, che ha dato la notizia poi ripresa dai media occidentali, la struttura sarà inaugurata a luglio all'interno di un parco tematico nella prefettura di Nagasaki. Tre umanoidi dall'aspetto di giovani donne giapponesi saranno alla reception, mentre altri robot si occuperanno di guardaroba, portineria e pulizie. Gli androidi sono stati sviluppati dall'università di Osaka e prodotti dalla Kokoro, un ramo della compagnia che possiede Hello Kitty. Sono in grado di intrattenere conversazioni in diverse lingue, fare gesti con le mani, sorridere e ricambiare lo sguardo. L'hotel si chiama 'Henn-na', una parola che in Giapponese significa sia 'cambiamento' che 'strano', e aprirà le prime 72 stanze a metà luglio, per poi inaugurarne altre 72 l'anno prossimo. I prezzi di una camera partiranno dall'equivalente di 50 euro, una cifra bassa perché proprio l'impiego dei robot, insieme all'uso di tecnologie per il risparmio energetico come l'illuminazione a Led, dovrebbero ridurre i costi operativi.

isisÈ stato ucciso dai militanti dell'Isis l'ostaggio giapponese, il reporter Kenji Goto. Il Site, sito specializzato sul jihadismo, ha riferito che il boia che appare nel video diffuso domenica mattina è ancora una volta John. Sempre quanto riportato dal Site, l'esecutore si sarebbe poi rivolto al governo giapponese dicendo: "Voi, insieme ai vostri stupidi alleati non avete capito che siamo assetati del vostro sangue". Il premier giapponese Shinzo Abe ha dichiarato che il Giappone non cederà al terrorismo e ha promesso un aumento degli aiuti umanitari a favore di quei Paesi che lottano contro gli estremisti dello Stato islamico.

Pagina 3 di 6