Grandi Temi

Alle ore 1:46 di ieri vi è stato un terremoto nel Pacifico, al largo del Cile, che ha messo in allarme il Paese, tanto da spingere le autorità a lanciare immediatamente l'allarme tsunami, poi revocato dal ministro dell'interno. Dopo i primi disagi, il responsabile della protezione civile ha assicurato il pieno funzionamento di aeroporti e strade. In tutto sono state evacuate 900mila persone, 6 le vittime dichiarate. Tra i danni provocati vi sono state frane, la mancanza di elettricità che ha lasciato migliaia di utenti senza luce e l'evasione di 300 detenute dal carcere di Iquique. Anche il Giappone teme lo tsunami, ed è pronto a lanciare un "chui hou", un allarme di secondo livello (su una scala di 4).

Pagina 6 di 6