Grandi Temi

Schermata 2016-05-13 alle 00.17.47Il film "Fai bei sogni", diretto da Marco Bellocchio, è stato proiettato al Festival di Cannes nella serata di ieri, aprendo la Quinzaine des Réalizateurs, ed è stato acclamato con un applauso durato 10 minuti. Il film è tratto dall'omonimo best seller del giornalista de La Stampa Massimo Gramellini ed è interpretato da Valerio Mastrandrea, Beatrice Beyo e Barbara Ronchi.

 

FONTE 1

Schermata 2016-04-19 alle 00.58.18Nella sessantesima edizione del David di Donatello, è stato incoronato come miglior film e migliore sceneggiatura "Perfetti sconosciuti" di Paolo Genovese ma il vero trionfo è stato per "Lo chiamavano Jeeg Robot", opera prima di Gabriele Mainetti che si aggiudica sette premi, fra cui quello per la miglior regia esordiente. Sul red carpet della cerimonia, trasmessa in diretta su Sky, numerosi attori, fra cui Claudio Santamaria e Paola Cortellesi, hanno sfoggiato adesivi e spille con su scritto #VeritaPerGiulio, l'hashtag in sostegno della mobilitazione per Giulio Regeni.

FONTE 1 - FONTE 2

cannesIl direttore artistico Thierry Fremaux ha annunciato ieri l'elenco dei film ufficialmente candidati per il Festival di Cannes 2016. Quest'anno la famosa rassegna cinematografica, arrivata ormai alla sua 69esima edizione, non vedrà alcun italiano in concorso. In compenso, però, il nuovo film di Marco Bellocchio – Pericle il Nero, interpretato da Riccardo Scamarcio e Valeria Golino – è uno dei candidati per la sezione "Un Certain Regard". Le pellicole candidate sono oltre cinquanta, di cui venti per la sezione principale. Le nazioni in gara sono ventidue, tra cui spiccano Paesi spesso relegati ai margini della scena mondiale, come Filippine, Brasile e Sud-Corea. Le cerimonie si terranno dall'11 al 22 maggio e, come ogni anno, la giuria scelta sarà formata da diverse personalità del panorama internazionale. Grande attesa nel frattempo dopo la notizia che il regista australiano George Miller – pluricandidato agli Oscar per il film Mad Max – Fury Road – sarà quest'anno alla guida dei famosi giurati, i cui nomi saranno invece annunciati nelle prossime settimane.


L'Italia, nonostante la "pausa di riflessione" che non la vede protagonista nel Festival di quest'anno, ha da sempre un ruolo importante nelle manifestazioni di Cannes. Dalla nascita dell'evento, ha infatti portato a casa ben 12 palme d'oro. Lo scorso anno, invece, ha spiazzato la concorrenza per numero di candidature, con ben tre film in gara per la sezione principale: Matteo Garrone con Il racconto dei racconti, Nanni Moretti con Mia madre e Paolo Sorrentino con Youth – La giovinezza. La vittoria, però, è andata a un film di nazionalità francese.

 


FONTE 1FONTE 2

Pagina 1 di 3