esteri

Sarona MarketTel Aviv. Nella serata di ieri due attentatori hanno attaccato il Sarona market, un enorme centro commerciale sito nel cuore pulsante della città. I due hanno sparato colpi di arma da fuoco sulla folla, provocando almeno quattro morti e altrettanti feriti. La polizia ha identificato gli attentatori come due giovani palestinesi, i quali, secondo alcune fonti, si sarebbero travestiti da ebrei ortodossi per compiere l'attentato. Nel frattempo il premier israeliano Benyamin Netanyahu è tornato da Mosca e ha convocato il comitato di sicurezza.

FONTE 1FONTE 2

netaL'Olp (Organizzazione per la Liberazione della Palestina) prende le distanze dalle parole di Benyamin Netanyau. Il premier israeliano, al Congresso sionista, ha affermato che Hitler non aveva intenzione di sterminare gli Ebrei, ma soltanto di espellerli: la cosiddetta "soluzione finale" gli sarebbe stata suggerita dal Mufti di Gerusalemme Haj Amin Al-Husseini, autorità religiosa palestinese. Indignato, Erekat, il segretario generale dell'Olp, sottolinea che «gli sforzi palestinesi contro il regime nazista sono profondamente radicati nella nostra storia»: non saranno sufficienti le parole di Netanyau, dunque, per dimenticarli.

FONTE 1 FONTE 2

netanyahuIl Presidente israeliano Netanyahu, riguardo le trattative in corso sulla denuclearizzazione dell'Iran comunica a Obama che vi sarebbero due alternative: "La prima è la chiusura della rete illegale degli impianti nascosta dall'Iran alla comunità internazionale; la seconda è legare le sanzioni alla fine dell'aggressione dell'Iran nella regione e verso Israele". Netanyahu continua, dicendo: "Negli ultimi giorni l'Iran ha di nuovo mostrato perché non gli si può credere. Insiste nel mantenere i suoi formidabili impianti nucleari".

Pagina 1 di 2