esteri


Ancora scontri su Brexit

Scritto da 

brexit

10 Maggio

È quanto dichiarato ieri dal premier inglese David Cameron, impegnato a promuovere la permanenza della Gran Bretagna nell'Unione Europea in vista del referendum del prossimo 23 giugno: se il Paese decidesse di lasciare l'Ue, il rischio di guerra potrebbe riaffacciarsi sul nostro continente. Questo, uno dei punti toccati dal primo ministro durante il discorso tenuto ieri a Londra. «L'isolazionismo non ha mai reso un buon servizio» – continua – «La verità è che quello che avviene nel nostro vicinato ha importanza anche per il nostro paese». Il premier ha poi ricordato diverse date "bollenti" della storia mondiale, tra cui le due grandi guerre, concludendo con un avvertimento perentorio: "Se le cose vanno male in Europa, non facciamo finta di poter essere immuni dalle conseguenze". Intanto, nonostante lo scalpore suscitato sul fronte euroscettico, il nuovo sindaco di Londra (da meno di tre giorni), Sadiq Khan, musulmano, di origine pakistana e appartenente al partito laburista, ha già dichiarato di essere favorevole alla permanenza nell'Unione.


Per approfondire la questione del caso Brexit puoi leggere il nostro Grande Tema cliccando qui.

 


FONTE 1FONTE 2