economia

images

20 Aprile

Pier Carlo Padoan, ministro dell'Economia, è ottimista. Afferma che la "ripresa aumenterà e con lei l'occupazione. I conti pubblici migliorano, la pressione fiscale scende" grazie alla "politica fiscale rigorosa e misure espansive e misure strutturali". Padoan ragiona sul sistema pensionistico e sul mercato del lavoro. Affronta anche il tema della Digital tax, la tassazione dei big del web che erogano servizi in Italia. Una tassa complicata che va però considerata negli interessi del governo. Nel 2015 l'economia è tornata a crescere dopo tre anni di contrazione, il ministro sostiene che nel 2016 la ripresa continuerà e il debito calerà. "La riduzione dello stock di debito delle amministrazioni pubbliche" resta comunque l'obiettivo principale del governo.

 

Fonte uno

caseIl mercato immobiliare si sta riprendendo dal crollo e sta di nuovo crescendo: +6,2% nel secondo trimestre su base annua, stando ai dati diffusi dall'Istat (Istituto nazionale di statistica). I numeri risultano positivi per tutta la penisola, in special modo nel settore residenziale, ma non solo. A crescere, grazie alla diminuzione dei tassi di interesse, è anche il numero di mutui, finanziamenti e obbligazioni, che aumenta del 23% rispetto al 2014.

FONTE

Il G7 nel comunicato finale afferma che la ripresa economica procede e il calo dei prezzi dell'energia sta avendo effetti positivi su molte delle economie del gruppo, ma aggiunge che molte economie operano ancora sotto il loro potenziale e c'è molto lavoro ancora da fare per una crescita sostenibile e bilanciata. Il G7 si impegna a proseguire sulla strada delle riforme per una crescita durevole precisando che per sostenerla si continuerà con le politiche di bilancio flessibili per tener conto delle condizioni economiche a breve, portando il debito-Pil a un livello sostenibile. Il presidente degli Usa Barack Obama e il capo di Stato francese Francois Hollande sono d'accordo sul fatto che le sanzioni contro la Russia debbano restare fino a quando Mosca non applicherà pienamente gli accordi sull'Ucraina siglati a Minsk e finora ripetutamente violati. I due, riferisce la Casa Bianca, a margine del G7 in Germania hanno discusso anche di clima, commercio, lotta all'Isis e della necessità che la comunità internazionale sia unita sul dossier nucleare iraniano.

Pagina 1 di 2