economia

volkswagen-cars-logo-emblemIl ministro dei Trasporti Graziano Delrio è intervenuto sul "caso Volkswagen" durante la trasmissione "Porta a Porta", con la seguente dichiarazione: "In attesa che ci vengano comunicati i dati reali sulle auto coinvolte faremo dei controlli a campione su almeno mille macchine diesel di tutti i marchi. Il costo previsto è di otto milioni di euro". Questo in seguito alle dichiarazioni di Berlino, che ha ammesso la presenza anche in Europa di vetture con motori diesel 1.6 e 2.0 "truccati" per superare i test sulle emissioni inquinanti e delle recenti inchieste condotte in Spagna e, in Italia, a Torino.


Dagli USA, dove lo scandalo ha preso il via, si viene intanto a sapere che la casa automobilistica aveva già avvertito con una lettera i proprietari del fatto che i modelli da loro acquistati potessero non superare i test antinquinamento e che l'azienda avrebbe rilanciato un nuovo software per risolvere il problema. Tutto ciò, all'indomani del pensionamento (milionario) dell'Ad Winterkorn.

FONTE 1 FONTE 2

Martin WinterkornMartin Winterkorn si è dimesso dalla posizione di amministratore delegato della Volkswagen, che negli ultimi giorni ha scatenato lo scandalo per le false dichiarazioni riguardo alle emissioni di gas. Il governo tedesco nega di essere stato a conoscenza della truffa, come ha invece affermato il giornale "Die Welt". Intanto da Bruxelles arriva la richiesta di avviare accertamenti a tutti i paesi membri dell'Unione Europea, mentre si lavora per rendere più affidabili i test sulle emissioni.

FONTE 1 FONTE 2

21 Settembre 2015

 

Chiude oggi la peggiore seduta in Borsa degli ultimi sette anni con un tonfo di circa il 20% per la casa automobilistica tedesca Volkswagen. Il crollo degli indici è dovuto alla falsificazione dei dati sui gas di scarico dei motori diesel negli Stati Uniti, per cui la Rete Consumatori Italia ha annunciato l'avvio di una Class Action per valutare il fatto. Una nota dell'associazione ha dichiarato che "al più presto partiranno esposti in Procura e segnalazioni all'Antitrust". Intanto, a Francoforte il titolo della casa di Wolfsburg perde il 18,60% e arriva a 132,20 euro per azione.

fonte 1

Pagina 2 di 2