Stampa questa pagina
27
Ottobre

EASY NEWS 27 Ottobre 2016

Scritto da 

    Scossa di terremoto nell'Italia centrale

     

    27Ottobre1Intorno alle 19.10 é stata registrata una forte scossa di

    terremoto di magnitudo 5.4 con epicentro localizzato nel

    comune di CastelSant'Angelo sul Nera, nella provincia di

    Macerata.

    Nel quarto d'ora seguente alla prima scossa, ne sono state

    avvertite altre due di magnitudo 2.6 e 2.5, sempre nella

    provincia di Macerata. Il sisma ha interessato anche

    l'Umbria, il Lazio, l'Abruzzo e la Toscana. La protezione

    civile fa sapere che per il momento non si

    registrano vittime, mentre i feriti accertati fino ad ora sono

    due, entrambi a Visso (MC). Per quanto riguarda i danni, si fa sapere che ci sono stati crolli e, in

    particolare, che è stata danneggiata la chiesa di Santa Maria delle Grazie a Norcia.

     

    FONTE

     


     

    Altre 25 vittime nel Canale di Sicilia

     

    27Ottobre3Continua a salire il numero di morti e di dispersi fra i migranti

    che cercano di attraversare il Mediterraneo nel 2016: ad oggi,

    secondo l'Unhcr (Alto Commissariato delle Nazione Unite per i

    Rifugiati), se ne contano 3740. A fronte di una riduzione del

    numero di migranti e rifugiati che intraprendono la traversata,

    nel 2016, rispetto al 2015, si ha un aumento in percentuale del

    numero di morti. Nell'episodio più recente, Medici Senza

    Frontiere ha salvato 107 persone su un gommone, ma nulla è

    stato potuto fare per 25 sfortunati, probabilmente vittime di

    asfissia, sommersi da uno strato di benzina e acqua di mare sul fondo del gommone.

     

    FONTE

     

     


     

     

    Arresti per corruzione e appalti

     

    27Ottobre2L'attività investigativa denominata "Amalgama", coordinata dalla

    Procura della Repubblica di Roma e condotta dai Carabinieri del nucleo

    investigativo del comando provinciale di Roma, ha portato a misure

    cautelari nei confronti di 35 persone ritenute responsabili, a vario

    titolo, di associazione a delinquere, corruzione e tentata estorsione. Si

    ipotizza che alcuni dirigenti abbiano compiuto condotte corruttive per

    ottenere contratti di subappalto nei lavori di una tratta delle TAV

    Milano-Genova, 6° Macrolotto dell'A3 Salerno-Reggio Calabria e della

    PEOPLE MOVER di Pisa.

     

    FONTE

     

     


     

    I risultati della decima giornata di Serie A

     

    27Ottobre4Alla vittoria casalinga del Genoa sul Milan di martedì non ribatte la

    rivale cittadina blucerchiata, che viene sconfitta 4 a 1 dalla Juventus.

    Poker della Lazio al Cagliari, a cui la Roma risponde con un 3 a 1

    conquistato in Emilia ai danni del Sassuolo. Il Napoli rimane nella

    parte alta della classifica battendo 2 a 0 l'Empoli. Pareggio per 1 a 1

    fra Chievo e Bologna e fra Fiorentina e Crotone al Franchi, dove la

    partita è stata sospesa e poi ripresa per il maltempo. Vincono

    entrambe le squadre nerazzurre: l'Inter con una doppietta di Icardi

    conquista i 3 punti a San Siro contro il Torino, mentre l'Atalanta

    corsara espugna Pescara. Completa il turno Palermo-Udinese, che si giocherà giovedì sera.

     

    FONTE

     


     

    Mattarella: “Europa luogo di superamento dei conflitti”

     

    27Ottobre5In occasione del centenario dell'unione di Gorizia all'Italia, il presidente della

    Repubblica Sergio Mattarella tenta di stemperare il clima tra governo italiano e

    Unione Europea, teso dopo le lettere che la UE ha inviato all'Italia e ad altri sei

    paesi per chiedere chiarimenti dopo la manovra finanziaria. Mattarella ha

    voluto sottolineare come le critiche mosse all'Europa possono essere sì severe,

    ma espresse sempre con spirito costruttivo, e che esse non debbano servire

    per scopi nazionalistici. Il capo dello Stato ha definito l'Unione un "progetto

    politico e sociale, prima ancora che economico" e insiste sul fatto che i popoli

    debbano essere avvicinati e non divisi.

     

    FONTE