economia

29
Marzo

Confindustria chiede al governo e all'Europa maggiore flessibilità

Scritto da 

220px-2012-01-07 Roma Palazzo Confindustria 2Il Def, Documento di economia e finanza, è da licenziare nelle prossime due settimane. Confindustria chiede al governo e all'Europa maggiore flessibilità. L'andamento del Pil del 2016 non potrà confermarsi ai livelli di crescita previsti dell'1,6%. Vi è stato un chiaro rallentamento, non solo in Italia ma anche nel resto del mondo. Il viceministro Enrico Morando afferma che "per quest'anno non sono previste manovre correttive", ma è preoccupato per il futuro. Confindustria ribadisce la necessità di espandere la flessibilità disciplinata nel gennaio 2015 dall'Ue, concretizzata con la clausola delle riforme che si concentra però in un solo anno. Ma le manovre di rientro post-flessibilità, affermano Fontana e Paolazzi dal Csc, peggiorano la performance dell'economia e minano il consenso politico delle riforme.

Fonte uno