cronaca

Mogherini-severa

17 Maggio

Il capo della diplomazia europea, Federica Mogherini, a margine del vertice di Vienna sulla Libia, ha incontrato il ministro degli Esteri dell'Egitto Shoukry. La Mogherini ha chiesto al responsabile del Cairo una "cooperazione più efficace sul tema dei diritti umani e delle libertà fondamentali". L'Alto Rappresentante per la Politica estera della Ue ha poi spiegato ai giornalisti di aver parlato con Shoukry anche del caso Regeni.

FONTE 1

 

regeniArrestato lunedì in Egitto Ahmed Abdallah, presidente del consiglio d'amministrazione della Commissione egiziana per i diritti e le libertà (Ecrf) e consulente della famiglia Regeni. Notizia confermata anche da Amnesty International che riferisce dell'arresto di Sanaa Seif, nota attivista, di Malek Adly, avvocato, e di Ahmed Abdallah. Quest'ultimo, prelevato la notte tra il 24 e il 25 aprile nella sua abitazione da un comando di Forze speciali, è accusato di istigazione alla violenza con l'intenzione di rovesciare il governo, di adesione al terrorismo e di promozione di esso. La famiglia Regeni si dice preoccupata per la serie di arresti avvenuta in Egitto, legata forse anche all'omicidio di Giulio.

Fonte uno

giulio regeniL'Egitto torna ad accusare l'Italia di politicizzare la vicenda della morte di Giulio Regeni. Infatti nel corso di un intervento telefonico a una radio privata del Cairo, il portavoce del ministro degli Esteri egiziano, Zeid, ha sostenuto che in Italia "alcuni dossier, come il caso Regeni, vengono sfruttati per questioni interne". Secondo quanto riferito dal sito Shorouknews, il portavoce ha inoltre fatto riferimento a "pressioni sul governo italiano da parte delle opposizioni", citando il caso Guidi.

 

FONTE 1

 

Pagina 1 di 4