cronaca

30
Maggio

La vita interrotta

Scritto da 

saraL'ex fidanzato ha confessato tutto: "Non sopportavo che fosse finita". Così Vincenzo Paduano, dopo un estenuante interrogatorio durato ore, ha ammesso ogni cosa davanti agli inquirenti. Si svela il segreto sull'oscura morte di Sara di Pietrantonio, trovata morta domenica notte a pochi metri dalla sua auto, in fiamme. L'ex fidanzato, ingelosito da una nuova relazione intrapresa dalla ragazza, l'avrebbe seguita, poi raggiunta in auto in una strada della periferia di Roma e infine cosparsa di liquido infiammabile. Secondo le ricostruzioni delle forze dell'ordine, Sara si sarebbe potuta salvare. Bastava che una sola, tra le auto che sfrecciavano per via della Magliana in quelle ore, di ritorno da una serata con gli amici o da una cena di lavoro, si fosse fermata per prestare aiuto a questa ragazza. Sarebbe bastato che una sola, tra tutte le persone a cui Sara deve aver chiesto aiuto, mentre a piedi fuggiva via dalla sua auto, già cosparsa di alcol, avesse pensato di chiamare il 113. Solo una telefonata. Invece la piccola Sara, 22 anni, studentessa di economia all'università di Roma, sarà raggiunta solo qualche ora più tardi. La madre, uscita di notte per cercare sua figlia, troverà il suo cadavere a pochi metri dal relitto dell'auto, ormai carbonizzata.

 


FONTE