cronaca

10
Febbraio

La protesta degli accademici per la morte di Giulio

Scritto da 

Gaspa Cairo Nilo dal ponte el tahrirContinuano le indagini sul caso di Giulio Regeni, il giovane ricercatore italiano ucciso barbaramente al Cairo, in Egitto. In un'informativa inviata dall'Egitto alla Procura di Roma viene esclusa l'ipotesi di una rapina, mentre procede l'analisi del computer portatile di Giulio, consegnato alle autorità italiane. Intanto ha raggiunto più di 4600 adesioni la lettera di protesta di due accademiche di Cambridge per "la morte di Giulio Regeni, per le sparizioni forzate e per la tortura in Egitto". Hanno firmato anche oltre 30 accademici dell'ateneo di Bologna.

FONTE 1FONTE 2